Salute

Gattino

Stampare aA+ Aa-
Salute

Salute

Se acquista il gatto presso un allevamento, in particolare se si tratta di un esemplare di razza, l’allevatore le consegna un certificato di vaccinazione, nel quale sono riportate tutte le vaccinazioni effettuate sull’animale dal veterinario della struttura. Qualora, invece, il gattino provenga da una cucciolata non programmata, lo porti assolutamente subito dal veterinario.

Dal veterinario

Durante la prima visita dal veterinario viene effettuato il check-up accurato del nuovo gattino. In questa occasione, porti con sé il certificato di vaccinazione, in modo che il veterinario possa controllare se il nuovo arrivato è stato sottoposto a tutte le vaccinazioni preventive necessarie, o se al contrario gliene deve essere ancora somministrata qualcuna. Vanno inoltre fornite informazioni sulle eventuali sverminazioni effettuate. Durante la visita il veterinario provvederà non solo ad esaminare accuratamente l’animale, ma gli concederà anche del tempo per abituarsi all’ambulatorio, al tavolo da visita e a tutti gli odori presenti nell’ambiente. Inoltre le offrirà consigli sull’ulteriore prevenzione da effettuare e le indicherà eventuali peculiarità del gatto.

Microchip

Tramite un microchip impiantato, il gatto viene contrassegnato in modo permanente e può così essere identificato inequivocabilmente. Qualora il suo amico a quattro zampe non sia ancora stato contrassegnato, ponga rimedio a questa mancanza al più presto rivolgendosi al veterinario. È consigliabile contrassegnare il gatto con un microchip, che viene iniettato sottocute come un vaccino. Grazie ad un apposito lettore, i veterinari e i rifugi per animali possono leggere il numero salvato nel microchip e venire a conoscenza dell’indirizzo del proprietario tramite una banca dati.

  • facebook
  • youtube